Formula Uno: Daniel Ricciardo vince il GP di Monaco. Secondo Sebastian Vettel.

Un fantastico Daniel Ricciardo ha vinto l’edizione 2018 deil GP di Monaco, precedendo sul traguardo del Principato la Ferrari di Sebastian Vettel e la Mercedes di Lewis Hamilton. E’ stato un weekend fantastico quello del pilota australiano della Red Bull, che ha dominato prove libere, prove ufficiali e gara, portando a casa la seconda vittoria stagionale. Purtroppo anche quest’anno il GP di Monaco, nonostante il grande fascino, ha regalato poche emozioni agli spettatori dal punto di vista sportivo.

Prove libere e qualifiche

Il weekend di gara è iniziato con le due Red Bull subito velocissime. Ricciardo e Verstappen hanno trovato fin dal venerdì mattina il giusto feeling con il tracciato monegasco, confermando i progressi mostrati dalla Red Bull nelle ultime gare. L’areaodinamica della monoposto austriaca e la scarsa esigenza di avere una Power Unit particolarmente prestazionale hanno sicuramente favorito i due piloti del team diretto da Helmut Marko. Ricciardo è stato il più veloce di tutti nelle 3 le sessioni di prove libere, precedendo ogni volta il compagno di squadra per pochi millesimi. L’unico che ha provato ad impensierire il dominio delle Red Bull è stato Sebastian Vettel su Ferrari.

Alla fine delle FP3 è arrivato però quello che è stato il colpo di scena più grande del weekend di gara, che ha visto protagonista Max Verstappen. A pochi minuti dal termine della terza sessione di prove libere, l’olandese ha commesso un grave errore alle Piscine, andando a sbattere sulle barriere e danneggiando gravemente la sua monoposto.

I meccanici della Red Bull non sono riusciti a riparere la vettura di Verstappen, che quindi non è riuscito a prendere parte alle qualifiche. Alal fine dei tre turni di prove ufficiali la poleposition andava come da pronostico a Daniel Ricciardo, che con il tempo di 1’10″810 nelle Q3 ha stabilito il giro più veloce di sempre della pista monegasca. Il secondo miglior tempo l’ha fatto registrare Sebastian Vettel, alle spalle del quale si sono classificati Hamilton, Raikkonen e Bottas. Ottimo sesto tempo per la Force India di Ocon, che ha preceduto Fernando Alonso su McLaren e Carlos Sainz su Renault. La Top 10 è stata chiusa da un ottimo Pierre Gasly su Toro Rosso.

Daniel Ricciardo precede Sebastian Vettel
Daniel Ricciardo precede Sebastian Vettel

La gara

Al via Sebastian Vettel provava ad impensierire Daniel Ricciardo, ma l’australiano riusciva a resistere. Alla prima curva le posizioni dei piloti di testa restavano invariate e per fortuna tutte le monoposto riuscivano a superare indenni il primo giro. Nei primi giri l’unico che provava a dare un’pò di spettacolo era Max Verstappen, che nelle retrovie riusciva a guadagnare  alcune posizioni con sorpassi decisi. Dopo pochi giri le gomme iniziavano a perdere prestazioni, così al 12° passaggiosi fermava Lewis Hamilton, che sceglieva di montare le gomme ultrasoft. I piloti di testa aspettavano qualche giro per effettuare il cambio gomme, dopo il quale le posizioni restavano invariate. Daniel Ricciardo che manteneva la testa della corsa davanti a Vettel. L’unico che provava una strategia diversa era Bottas, che montava le gomme soft che garantivano una maggiore durata.

Al 28° giro sembrava arrivare la svolta per il GP di Monaco. Daniel Ricciardo infatti accusava un problema alla Power Unit, perdendo potenza che lo costringeva a rallentare vistosamente l’andatura. Ma alle sue spalle Vettel non riusciva ad attaccarlo nelle piccole strade del circuito monegasco. Alle spalle dei primi due si forma un trenino che vede Hamilton in terza posizione, Raikkonen in quarta e Bottas in quinta, ma nessuno riesce a portare un attacco a chi lo precede.

L’ultimo colpo di scena arriva al 70°, quando Charles Leclerc accusa un problema ai freni a causa del quale tampona Brendon Hartley all’uscita del tunnel. La direzione di gara impone la Virtual safety car, che in pratica mette fine alla gara, con Ricciardo che sul traguardo precede Vettel ed Hamilton.

Podio GP di Monaco

La classifica iridata dopo il GP di Monaco

Grazie ai 25 punti conquistati con la vittoria nel GP di Monaco, Daniel Ricciardo si porta a quota 72 punti in classifica, risalendo in terza posizione alle spalle di Lewis Hamilton (110 punti) e Sebastian Vettel (96 punti). Alle loro spalle il duo finlandese composto da Bottas (68 punti) e Raikkonen (60 punti). In sesta posizione troviamo la seconda Red Bull guidata da Max Verstappen, che con i suoi 35 punti è staccatissimo dal vertice.

La classifica nel campionato costruttori vede ancora la comando la Mercedes, con 178 punti, davanti alla Ferrari a quota 156. In terza posizione troviamo la Red Bull con 107 punti. Più staccate le altre scuderie, con la Renault (46 punti) davanti alla McLaren (40 punti).

Il prossimo appuntamento del mondiale

La settima gara iridata della stagione 2018 si correrà domenica 10 giugno 2018 in Canada, sul bellissimo circuito cittadino di Montréal.