Formula Uno, GP d’Italia a Monza: Hamilton vince ed allunga nel mondiale

Lewis Hamilton ha vinto il GP d’Italia a Monza, allungando in classifica mondiale su Sebastian Vettel, che ha chiuso la gara solo al 4° posto. Ed ora, qundo mancano 7 gare al termine della stagione, l’inglese ha 30 punti di vantaggio sul tedesco della Ferrari.

GP d’Italia a Monza

Appena una settimana dopo la gara di Spa Francorchamps, nella quale si è registrato il successo di Sebastian Vettel, la Formula Uno è tornata subito in pista su di un altro circuito storico, quello di Monza, che ospita il GP d’Italia. E’ il GP di casa della Ferrari, che nella pista lombarda può contare sul supporto della marea rossa, che con il suo tifo spinge le due macchine di Maranello.

Visti i valori in pista nel corso delle ultime gare, in Italia saranno ancora una volta Ferrari  Mercedes a lottare per la vittoria.

Le prove libere

Nel corso delle prove libere del GP d’Italia è il meteo a farla da padrone, con la pista bagnata dalla pioggia. Vettel è costretto a lasciare la pista per un problema al cambio della sua vettura, la cui sostituzione comunque non lo penalizza. La Ferrari piazza comunque al secondo posto Raikkonen che segue il pilota della Force India, Perez, mentre al terzo posto si piazza Ocon con l’altra vettura della scuderia indiana. Hamilton prova con molta circospezione sul circuito bagnato e si piazza all’undicesimo posto.

Nel pomeriggio Vettel si piazza al primo posto, davanti al compagno di squadra, ma procura anche un brivido ai tifosi della “rossa” con una uscita di pista alla parabolica, che però non compromette la vettura. A seguire le due Mercedes con Hamilton che precede Bottas e le Red Bull con Verstappen in quinta posizione e Ricciardo in sesta. In questa sessione paura anche per l’uscita di strada di Ericsson che però esce dalla vettura senza conseguenze fisiche. Nella simulazione del “passo gara” buone prove sia per le Ferrari che per le vetture tedesche.

Nella mattina di sabato il pilota tedesco della Ferrari ribadisce la sua prima posizione, ma Hamilton fa capire di voler lottare fino in fondo, arrivando sul traguardo con soli 81 millesimi di distacco e precedendo Raikkonen e Bottas, rispettivamente terzo e quarto. Tutti gli altri sono lontani e non danno la sensazione di potersi inserire nella lotta per la pole del pomeriggio.

Le qualifiche

Alla fine della sessione di qualifica il pubblico accorso all’autodromo di Monza può gioire vista la prima fila tutta Ferrari. Era da 18 anni che due vetture di Maranello non occupavano tutta la prima fila del GP d’Italia. A conquistare la pole, al termine di una grande lotta nel “Q3”, è stato Raikkonen, che proprio all’ultimo giro riesce a superare il compagno di squadra Sebastian Vettel.

Entrambi i ferraristi erano dietro ad Hamilton nel primo tentativo, mentre sono riusciti ad effettuare il sorpasso nell’ultimo, con Raikkonen che torna in pole a Monza a 38 anni di età, con il nuovo record della pista brianzola alla velocità media di 263 chilometri ora. Quarto posto per Bottas con la seconda Mercedes. Dietro di loro il gruppo degli “altri” con Verstappen che, staccato di 1 secondo e 4 decimi dalla pole e precede nell’ordine Grosjean, Sainz, Ocon, Gasly e Stroll, gli altri qualificati per la “Q3”. Alonso, alla sua ultima corsa in F1 a Monza, non si è classificato nei primi 10.

Lotta Ferrari alla prima chicane
Lotta Ferrari alla prima chicane

La gara di Monza

Anche la gara si disputa sull’asciutto e le due Ferrari sembrano poter fare corsa di testa fin dall’inizio. Alla prima variante della Roggia però, uno scatenato Hamilton approfitta di un pertugio apertosi all’esterno di Vettel per tentare il sorpasso. Il tedesco della Ferrari non alza il piede, andando a colpire l’avversario e danneggiando l’alettone anteriore. Per lui si rende necessario un immediato rientro ai box e cambio del musetto e delle gomme, fortunatamente in regime di “safety car” per un altro incidente avvenuto subito dopo il via.

Raikkonen guida la corsa. il finlandese entra a cambiare le gomme prima di Hamilton con una buona strategia, mentre la Mercedes “sacrifica” Bottas, tenendolo in pista a lungo per rallentare il n°7 della Ferrari e mettere in crisi le sue gomme. Alla fine, favorito anche dalle gomme migliori, Hamilton supera Raikkonen, mentre Vettel risale in quinta posizione con numerosi sorpassi. Verstappen lotta da par suo con Bottas, ed i due piloti vengono inevitabilmente a contatto causato dal giovane olandese. Il pilota Red Bull subirà una penalità di 5 secondi che a fine gara lo porta dal terzo posto in pista al quinto nell’ordine d’arrivo con Bottas e Vettel che lo scavalcano.

Vettel , che voleva ripartire da Monza con un distacco diminuito da Hamilton, si trova invece a 30 punti di distanza dal rilave, mentre le Mercedes aumentano il vantaggio sulla Ferrari nella classifica costruttori. Per il campione del mondo in carica si tratta del quinto successo nel GP d’Italia. Gli altri piloti che hanno conquistato punti in questa gara sono Grosjean, sul quale però pende l’incertezza per la proposta di squalifica per fondo piatto irregolare, Ocon, Perez, Sainz e Stroll.

Formula Uno, GP d'Italia a Monza: Hamilton vince ed allunga nel mondiale
Formula Uno, GP d’Italia a Monza: Hamilton vince ed allunga nel mondiale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *