GP del Giappone: ennesimo sigillo di Marquez

Nel GP del Giappone è ancora Marc Marquez a fare festa. Il pilota spagnolo, che nel GP precedente aveva conquistato matematicamente il titolo MotoGP 2019, ha vinto anche a Motegi, sulla pista di casa della Honda. Una gara, quelal del GP del Giappone, che ha visto ancora Quartararo in seconda posizione, con Dovizioso terzo al termine di una buona gara.

Il successo di Marquez è servito anche alla Honda, che ha messo in bacheca il titolo costruttori, nonostante lo scarso apporto di punti fornito da Lorenzo, che a Motegi è finito ancora una volta fuori dalla zona punti. Pessimo weekend per Valentino Rossi, che dopo la brutta qualifica ha chiuso la gara con una caduta a 4 giri dal termine.

GP del Giappone: il podio
GP del Giappone: il podio

Prove libere del venerdì: dominio delle Yamaha

Sul tracciato di Motegi la prima sessione di libere si conclude con una tripletta Yamaha con il pilota della scuderia ufficiale, Viñales che precede nella lista dei tempi Quartararo e Morbidelli in sella alle moto della scuderia Petronas. Valentino Rossi, secondo pilota sulla moto ufficiale, chiude solo in 12esima posizione. Marquez non è stato a guardare ed ha conquistato il quarto posto, precedendo il diretto rivale Dovizioso che in sella alla sua Ducati ha chiuso in ottava posizione. Jorge Lorenzo chiude ancora una volta molto lontano dai primi, con un 19esimo posto che conferma la sua pessima condizione (ad 1 secondo e 8 decimi dal primo in classifica). Nella Top 10 di questa sessione si sono visti anche Rins e Mir che con le Suzuki hanno conquistato il 5° e 6° posto, Miller, settimo con la Ducati Pramac, Pol Espargaro, nono e Crutchlow, decimo.

Anche la seconda sessione di libere, che si è svolta nel pomeriggio, ha confermato le Yamaha come migliori in pista. Quartararo ha preceduto Viñales, con Marquez in terza posizione davanti a Dovizioso e Valentino Rossi, che riesce a entrare nei primi 10 piazzandosi in quinta posizione. Dietro al nativo di Tavullia si c’è Morbidelli, che precede a sua volta Miller, Petrucci, Mir, e Aleix Espargaro, che chiude la top ten con un distacco inferiore al secondo nei confronti di Quartararo.

Al sabato la pole è per Marquez che infila un gran tempo

Come previsto la terza sessione di libere di Motegi si svolge su pista bagnata e la migliore prestazione viene realizzata da Petrucci che si trova sempre molto bene sull’asfalto bagnato, precedendo il campione del mondo che ha guidato a lungo la classifica prima dell’exploit dell’italiano, e Morbidelli che porta al terzo posto la sua Yamaha Petronas precedendo la M1 ufficiale con in sella Maverick Vinales. Sesto posto per Andrea Dovizioso, che precede la Suzuki di Alex Rins e la Yamaha di Fabio Quartararo. A chiudere la lista dei primi 10 sono Pol Espargaro e Miguel Oliveira, entrambi in sella alle Ktm, mentre Rossi si accontenta del 12esimo posto. Sempre lontanissimo Lorenzo, penultimo in classifica.

L’ultima sessione di libere si è corsa su asfalto ancora umido, ma nel finale i piloti hanno potuto montare anche le slick con miglior tempo per Marquez seguito dal connazionale Viñales, da Quartararo, Crutchlow e Valentino Rossi.

Prendono il via le prove ufficiali e nella Q1 superano il taglio Cal Crutchlow e Alex Rins, che precedono Nakagami, primo degli esclusi. Lorenzo è autore di una pessima qualifica e in gara partirà dalla 19esima posizione in griglia. Nella Q2 Marquez è in versione Samurai e conquista la pole nell’unica pista che ancora mancava alla sua collezione. Dietro di lui si piazzano tre Yamaha, con Morbidelli e Quartararo che completano la prima fila, mentre Vinales si piazza quarto precedendo la Honda della scuderia Lcr di Crutchlow e Miller, in sella alla Ducati Pramac. Solo settimo Andrea Dovizioso, che fa comunque meglio di Rossi che partirà dalla quarta fila, in decima posizione, e di Petrucci, piazzatosi ottavo.

GP del Giappone: Marquez trionfa anche a Motegi davanti a Quartararo

Sulla pista di Motegi nel GP del Giappone per Marquez arriva il decimo successo in stagione. Lo spagnolo ha preceduto ancora una volta il giovane francese, la vera rivelazione della stagione,  che porta la sua Yamaha in seconda posizione davanti a Dovizioso, che ha conquistato un terzo posto importante dopo una lunga rincorsa. Per Marquez si tratta del 54esimo successo nella classe regina del mondiale, un risultato che gli permette di appaiare un pilota come Mick Doohan e di trovarsi ora dietro solo a due grandissimi come Agostini, a quota 68 successi, prossimo avversario nel mirino di Marquez, e Rossi, con 89 successi. Per il pilota della Yamaha un Gp che è terminato male con Rossi vittima di una caduta mentre si trovava in 11esima posizione. Bene invece Morbidelli che ha chiuso al sesto posto.

La gara è stata in pratica un lungo duello tra Marquez e Quartararo, che ha confermato di essere attualmente il suo rivale più accreditato. Anche Dovizioso ha combattuto a lungo nelle posizioni di rincalzo, ed alla fine ha messo dietro Vinales con una grande progressione. Il pilota spagnolo della Yamaha è salito però in terza posizione nella classifica mondiale, scavalcando Rins, che con la sua Suzuki ha chiuso la gara al settimo posto.

GP del Giappone: ennesimo sigillo di Marquez
GP del Giappone: ennesimo sigillo di Marquez

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *