MotoGP: le pagelle del 2018

Da qualche settimana si è conclusa la stagione 2018 della MotoGP che ha visto imporsi, ancora una volta, lo spagnolo Marc Marquez. Il pilota della Honda ha dominato il campionato, piegando ben presto la resistenza di un Andrea Dovizioso che ha commesso troppi errori, soprattutto nella prima metà della stagione. Vediamo quindi le pagelle del 2018 per i piloti della MotoGP.

Marc Marquez: 10 e lode

Enorme. Non c’è altro modo per definire Marc Marquez. Il pilota della Honda ha dominato la stagione chiudendo con 76 punti di vantaggio su Dovizioso e collezionando ancora una volta numeri da record. 9 vittorie su 18 gare, con 7 poleposition e 6 giri veloci in gara, per un totale di 321 punti iridati. In passato ha dominato anche grazie alla superiorità della Honda, ma quest’anno la moto giapponese non ha mai dato l’impressione di essere superiore alla Ducati. La differenza l’ha fatta tutta Marquez, che si è portato a casa il 5° titolo MotoGP in 6 anni, il 3° consecutivo. Giù il cappello.

Marc Marquez
Marc Marquez

Andrea Dovizioso: 7,5

Ha iniziato la stagione alla grande con la vittoria in Qatar, alla quale sono seguite due gare sottotono edue ritiri che hanno compromesso fin da subito le sue possibilità di lottare per il titolo. Ma Doviziosonon si è scomposto, ha continuato a lottare, e nella seconda parte di stagione ha dato del filo da torcere a Marquez. Ha chiuso l’anno con un buon secondo posto finale, con 245 punti iridati, frutto di 4 vittorie ed altri 5 piazzamenti sul podio. Ma visto il potenziale della Ducati, non si può essere soddisfatti della sua stagione 2018.

Valentino Rossi: 6,5

Ennesima stagione di sofferenza per il Dottore. Il pilota della Yamaha ha iniziato la stagione con un 3° posto in Qatar, ma non è mai riuscito ad essere incisivo nel corso dell’anno a causa di una moto palesemente inferiore a quelle dei rivali. Valentino ha chiuso l’annata senza vittorie e con 5 piazzamenti sul podio, grazie ai quali è riuscito a chiudere la stagione al 3° posto finale, con 198 punti iridati conquistati. E’ vero che la moto non l’ha aiutato, ma nonostante questo Valentino ha commesso troppi errori banali durante la stagione.

Valentino Rossi
Valentino Rossi

Maverick Vinales: 6,5

Rispetto al compagno di squadra, Maverick Vinales è riuscito a chiudere la stagione con almeno una vittoria, arrivata nel GP d’Australia. Anche lo spagnolo ha sofferto a causa di una moto poco competitiva che nel corso dell’anno ha minato tutte le sue sicurezza. Vinales è stato molto discontinuo, finendo spesso alle spalle del compagno di squadra. Ha chiuso l stagione al 4° posto con 193 punti iridati, appena 5 in meno di Valentino Rossi.

Alex Rins: 7

Alla sua seconda stagione in MotoGP il pilota spagnolo della Suzuki ha messo in mostra dei grandissimi progressi, soprattutto nella seconda parte dell’anno. Per questo motivo la Suzuki ha deciso di puntare su di lui per il futuro. Rins ha chiuso ilcampionato MotoGP 2018 con 169 punti e 5 piazzamenti sul podio.

Alex Rins
Alex Rins

Johann Zarco: 6,5

Il pilota francese aveva iniziato molto bene la stagione, firmando la poleposition in Qatar e portando a casa due secondi posti nelle prime quattro gare dell’anno. Ma nella parte centrale della stagione Zarco è letteralmente sparito dai radar, disputando un campionato piuttosto anonimo, chiuso comunque al 6° posto, con 158 punti iridati.

Cal Crutchlow: 6,5

Il pilota inglese ha dimostrato ancora una volta di essere molto affidabile e veloce in ogni condizione. Dopo il buon inizio di stagione, in cui ha conquistato anche una vittoria nel GP di Argentina, Crutchlow ha fatto più fatica del previsto, riuscendo comunque a mantenersinelle posizioni alte della classifica. Ma l’infortunio nel finale di stagione l’ha costretto a saltare 3 gare ed a cedere due posizioni nella classificai ridata. Ha chiuso al 7° posto con 148 punti.

Danilo Petrucci: 6

Il pilota italiano è stato molto discontinuo nel corso della stagione ed ha reso meno di quanto ci si potesse aspettare. Petrucci ha chiuso l’annata con un solo piazzamento su podio e con l’8° posto finale in classifica con 144 punti iridati. Il prossimo anno con la Ducati ufficiale dovrà far molto meglio.

Jorge Lorenzo: 5

Dare un’insufficienza ad un pilota che ha vinto 3 gare può sembrare strano. Ma basta guardare la classifica finale ed i 111 punti di distanza dal compagno di squadra per capire che la stagione del maiorchino è stata insufficiente. Anche quest’anno Lorenzo non ha saputo far rendere al meglio la sua Ducati. Sarà interessante vederlo in Honda al fianco di Marquez.

Andrea Iannone: 6

Dopo un buon inizio di stagione, con due terzi posti nelle prime quattro gare, Iannone si è letteralmente perso nella fase centrale del campionato. Il pilota di Vasto ha faticato a trovare un buon feeling con la sua Suzuki, ma è riuscito comunque a chiudere la stagione con 4 piazzamento sul podio che gli sono valsi il 10^ posto nella classifica finale con 133 punti iridati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *