Presentata la Ducati GP19 con cui Dovizioso e Petrucci andranno a caccia del mondiale MotoGP

Oggi a Neuchatel, in Svizzera, è stata presentata la Ducati GP19 con cui Dovizioso e Petrucci andranno a caccia del mondiale MotoGP. E’ la Ducati più rossa degli ultimi anni, con una livrea tutta nuova che riporta lo stesso motto che apparirà sulla Ferrari: Mission Winnow. E sarà anche la Ducati più italiana degli ultimi anni, visto che dopo il biennio firmato da Andrea Dovizioso e Jorge Lorenzo, sulla Demosedici ci saranno nuovamente due piloti nostrani, con Dovizioso che sarà affiancato dallo scalpitante Danilo Petrucci.

Presentata la Ducati GP19

Il Team Ducati è sempre più ambizioso, e dopo due anni in cui Dovizioso è riuscito ad ipensierire seriamente Marquez, ora è arrivato il momento di puntare al bersaglio grosso. La GP19 con cui a casa di Borgo Panigale affronterà il Mondiale 2019 è stata svelata a Neuchatel. Ed il Team è già pronto per iniziare alla grande la stagione che prenderà il via il 10 marzo 2019 sul circuito di Losail, in Qatar.

Ducati GP19
Ducati GP19

Le parole di Domenicali

Claudio Domenicali, amministratore delegato del Team Ducati, ha dichiarato che “Il Motomondiale per la Ducati è marketing per farci conoscere in tutto il mondo“. Ma l’AD italiano ha specificato che allo stesso tempo la MotoGP è anche la ricerca del limite e la voglia di spostare sempre più in là i confini. Gli ingegneri della Ducati, tra i migliori al mondo, hanno alzato ancora una volta l’asticella, per poi riportare tutte le tecnologie provate in pista anche sulle moto da strada.

Gigi Dall’Igna: con la GP19 si punta al titolo mondiale

Il general manager Ducati, Luigi Dall’Igna, è già carico per la nuova stagione. Il padre delle ultime Ducati ha dichiarato: “Siamo stati molto competitivi nel 2018, anche in piste in cui non lo eravamo stati prima, è stata una stagione positiva. Purtroppo non siamo riusciti a tenere aperto il discorso iridato fino all’ultima gara e questo dà l’idea del valore degli avversari“.

Ma Dall’Igna ha già la ricetta per la prossima stagione, che per lui è molto semplice: basta continuare a migliorare, a cominciare dai prossimi test. Dall’Igna ha detto che “le novità regolamentari all’elettronica non dovrebbero modificare molto il quadro, dal punto di vista aerodinamico ci saranno più restrizioni perché le dimensioni della carena saranno inferiori“. Il punto di forza secono Dall’Igna sarà la squadra, il Team Ducati, a partire dai due piloti. Il GM della rossa ha detto che “è cambiata la strategia sui piloti: da due piloti che pensavano a se stessi ora puntiamo su una strategia di squadra, una strategia di sviluppo per la squadra nell’arco dei weekend, con lo scopo di massimizzare il risultato“. Tutto questo per centrare un unico obiettivo: “vincere il titolo”.

Dovizioso e Petrucci fiduciosi

I due piloti del Team Ducati non vedono l’ora di portare in pista la GP19 e si sono detti molto fiduciosi per la stagione che sta per iniziare.

Dovizioso, che per due anni è finito dietro a Marquez nella classifica iridata, ha detto che l’obiettivo per il 2019 è fare meglio rispetto al recente passato. E fare meglio vuol dire incere il titolo. Il forlivese ha dichiarato: “abbiamo imparato molte cose nel 2018, ho buone sensazioni e conosco a fondo il team, quindi mi sento pronto per lottare per il titolo“.

Ha buone sensazioni anche Danilo Petrucci, al suo primo anno nel team ufficiale di Borgo Panigale. Il pilota italiano, che correrà ancora con il n°9, non vede l’ora di cominciare. Queste le sue parole nel corso della presentazione: “Non mi sento rilassato ma consapevole sì, so di aver svolto un buon lavoro durante l’inverno. Non vedo l’ora di affrontare i test di Sepang. Posso solo imparare da Andrea, siamo una grande squadra. Insieme possiamo raggiungere i nostri obiettivi, motivando l’un l’altro per raggiungerli“. E poi giura amore alla Ducati, dichiarando di voler restare un pilota Ducati per tanti anni.

I due piloti in sella alla Ducati GP19
I due piloti in sella alla Ducati GP19

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *