Salta il ritorno in Formula Uno di Robert Kubica

Robert Kubica non tornerà al volante di una macchina di Formula Uno nella prossima stagione. Od almeno non lo farà da protagonista, perché la Williams, con la quale aveva svolto degli ottimi test alla fine della stagione 2017, ha annunciato nei giorni scorsi che Kubica sarà il terzo pilota per la stagione di Formula Uno 2018. Kubica sarà quindi il pilota di riserva della coppia formata da Lance Stroll e Sergej Sirotkin, ma sarà comunque molto attivo nello sviluppo della nuova monoposto. Il pilota polacco farà il suo esordio al volante della FW41 nel corso dei test precampionato che si svolgeranno a Barcellona a febbraio e nel corso della stagione prenderà parte anche alcune sessioni delle FP1 (sono ancora da definire i GP nei quali sarà impiegato) e porterà avanti lo sviluppo anche in altre due giornate di test.

renault

Ma la scelta della Williams è stata fatta per motivi tecnici od economici? In molti pensano che il team inglese abbia scelto di sostituire Felipe Massa con Sergey Sirotkin quasi esclusivamente per le garanzie economiche messe sul tavolo dal pilota russo, garanzie che invece Robert Kubica non era in grado di fornire. E’ un vero peccato, perché il pilota polacco sembrava essere veramente pronto per ritornare da protagonista in Formula Uno. I test che Kubica aveva svolto nel corso del 2017 sia con la Renault che con la Williams erano andati molto bene, ma rispetto ad altri piloti non era in grado di garantire i soldi necessari ai team che erano interessati a lui. Purtroppo anche questo aspetto, che non ha nulla a che vedere con lo sport, incide notevolmente nelle scelte dei team medio-piccoli che hanno bisogno delle garanzie economiche per poter andare avanti. I costi di gestione di un team di Formula Uno sono molto elevati e nel corso degli ultimi anni molte Scuderie hanno dovuto abbandonare il Circus per mancanza di fondi.

renault

Riuscirà Kubica ad avere altre chance in futuro? Il talento del pilota polacco non è in discussione, ma la sua tenuta fisica nel corso di un’intera stagione resta sempre un’incognita, soprattutto ora che non è più un giovanotto (il 7 dicembre scorso Robert ha compiuto 33 anni). In questo momento è difficile che un top team decida di affidargli una monoposto, perché i top driver danno delle garanzie che Kubica non può dare. Per i team medio-piccoli invece abbiamo visto che è necessario essere appoggiati da degli sponsor importanti per mettersi al volante di una monoposto. Nel breve periodo Kubica deve pensare esclusivamente ad andare forte nei test, cercando di mettersi in mostra, magari provando a far cambiare idea alla Williams sul suo ruolo in questa stagione. Effettuare delle buone prestazioni nei test sarà importante anche per far mostrare agli altri team il proprio valore, sperando così di avere una possibilità per la stagione successiva. Ma il tempo sta passando e bisogna fare i conti anche con la carta di identità, quindi per Kubica le possibilità di tornare da protagonista in Formula Uno stanno iniziando a ridursi molto velocemente.