Formula Uno: A Sochi Hamilton vince il GP di Russia grazie al regalo di Bottas

Il GP di Russia, a Sochi, ha visto ancora una volta il dominio della Mercedes, con Lewis Hamilton che ha ottenuto il primo posto davanti al compagno di squadra. Le due Ferrari hanno conquistato il terzo e quarto posto, rispettivamente con Vettel e Raikkonen. Il pilota inglese, con 5 GP ancora da disputare, ha così portato il suo vantaggio a quota 50 punti e messo una bella ipoteca sulla conquista del titolo.

Hamilton vince il GP di Russia
Hamilton vince il GP di Russia

Nelle libere inizia bene la Ferrari, poi è un monologo Mercedes

La prima sessione di prove libere svoltasi sul circuito russo faceva ben sperare la casa di Maranello con Vettel che si piazza al primo posto, precedendo l’arrembante Verstappen e le due vetture della casa tedesca con Hamilton davanti a Bottas. L’altro pilota di Maranello in settima posizione mentre Ricciardo centra la quinta. In questa sessione i piloti hanno fatto scelte di gomme diverse e le due Red Bull hanno provato molto in vista della gara anche per testare i nuovi elementi montati nella power unit, visto che con le penalità partiranno in fondo allo schieramento.

Nel pomeriggio l’andamento delle prove ha portato ad un ribaltamento, con le Mercedes che hanno ottenuto i primi due posti, davanti alle Red Bull ed alle Ferrari. Mezzo secondo il distacco che Vettel ha subito dal suo diretto rivale a parità di gomme impiegate per il tentativo sul giro, a conferma del salto in avanti compiuto dalle “Frecce d’argento”, mentre la casa italiana sembra aver perso tutta la sua aggressività. Per Vettel anche un testacoda mentre stava eseguendo la simulazione di gara.

Il sabato doppietta Mercedes sia nelle libere che nelle qualifiche

Di nuovo tutti in pista nell’ultima sessione di libere del sabato mattina e conferma delle Mercedes nelle due prime posizioni. Vettel questa volta riesce ad occupare la terza piazza davanti a Raikkonen, con i due quasi sullo stesso tempo, ma con circa 6 decimi di distacco dalla miglior prestazione firmata da Hamilton, nonostante i tanti tentativi dei box con cambi di assetto che non hanno però portato miglioramenti significativi.

Nel pomeriggio le qualifiche con Hamilton che nella Q1 abbassa ancora il record della pista facendo vedere le sue intenzioni per la gara. Nella Q2 con Mercedes e Ferrari che decidono di usare le gomme Ultra soft, che poi monteranno alla partenza della gara, ancora le vetture tedesche davanti alle Ferrari, che accusano un ritardo di 4 decimi. Si va alla battaglia per la pole position con la certezza di Hamilton davanti a Bottas, ma il finlandese, vincitore lo scorso anno su questo circuito, ha fatto il miglior tempo, anche se solo per 4 millesimi di secondo, nel primo tentativo e Hamilton è stato costretto a forzare nel secondo, ma un errore lo ha costretto a lasciare la pole al compagno, visto che le due Ferrari, che compongono la seconda fila, sono risultate troppo lente per impensierire gli avversari.

Da notare la migliore qualifica in carriera per Leclerc, galvanizzato dalla certezza di guidare la Ferrari nella prossima stagione. Per il giovane francese settima posizione in partenza.

GP di Russia: doppietta Mercedes con Bottas che aiuta Hamilton

Lewis Hamilton centra la sua 70esima vittoria in formula 1 con Bottas che gli dà strada come comunicato dai box. Nel corso della gara l’immagine più eloquente della superiorità delle vetture tedesche si è avuta al 16esimo giro con il sorpasso di Hamilton su Vettel, dopo che il tedesco era riuscito a passare avanti con il gioco del cambio gomme.

Al via restano invariate le posizioni della griglia di partenza, anche se Vettel aveva affiancato Hamilton sullo spunto. Intanto nelle retrovie inizia la risalita di Verstappen che dalla 19esima posizione inizia a mettere in fila i suoi avversari uno dopo l’altro con sorpassi esaltanti. L’olandese alla bandiera a scacchi conquista la quinta posizione e senza le penalità al via sarebbe stato un avversario durissimo per le Ferrari. Hamilton ha avuto un po’ di degrado dei suoi pneumatici, stando alle spalle del compagno di squadra, ma al giro n°25 è arrivato l’ordine del sorpasso con il pilota inglese che ha potuto quindi gestire con comodo la sua gara sino alla fine.

Hamilton si trova ora a +50 su Vettel in classifica iridita, in una posizione di grande vantaggio e tranquillità anche per la superiorità dimostrata dalla sua vettura. E tra una settimana si torna subito in pista per il GP del Giappone.

La partenza della gara
La partenza del GP di Russia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *