Franco Morbidelli conquista il titolo iridato in Moto2

Franco Morbidelli conquista il titolo iridato in Moto2

Franco Morbidelli ha conquistato il titolo mondiale 2017 della Moto2. Un pilota italiano torna così sul tetto del mondo ad 8 anni di distanza dall’ultimo successo tricolore firmato da Valentino Rossi nel 2009 in MotoGP. Il titolo iridato in Moto2 mancava invece dal 2008, quando a trionfare fu Marco Simoncelli in sella ad una Gilera. Morbidelli, che a causa dell’abbandono di luthi era diventato matematicamente campione già prima del via del GP della Malesia, si è dimostrato senza ombra di dubbio il miglior pilota della sua categoria ed il prossimo anno farà il grande salto in MotoGP. Al termine della gara della Moto2 è sceso a festeggiare in pista con lui anche Valentino Rossi, il pilota a cui Franco Morbidelli si ispira da sempre. Morbidelli era ovviamente soddisfatto per aver…
Approfondisci
MotoGP: Marquez e Dovizioso si giocheranno il titolo iridato nelle ultime 3 gare

MotoGP: Marquez e Dovizioso si giocheranno il titolo iridato nelle ultime 3 gare

A sole 3 gare al termine della stagione 2017 della MotoGP il titolo iridato è rimasto una questione tra Marc Marquez e Andrea Dovizioso. Dopo la vittoria del pilota italiano nel GP del Giappone che si è corso a Motegi, Marquez e Dovizioso sono separati in classifica da appena 11 punti, quando in palio ce ne sono ancora 75. La matematica lascia ancora in gioco anche Maverick Vinales, ma i 41 punti di ritardo del pilota Yamaha nei confronti di Marc Marquez lasciano poche speranze al compagno di squadra di Valentino Rossi. Ma chi è il vero favorito per questa entusiasmante volata finale? Le maggiori chance di vittoria del titolo mondiale è senza dubbio Marc Marquez, e non solo per gli 11 punti di vantaggio che il n°93 ha attualmente…
Approfondisci
Quale sarà il futuro per Andrea Iannone

Quale sarà il futuro per Andrea Iannone

Andrea Iannone è stato uno dei più grandi flop della stagione 2017 della MotoGP. Il pilota italiano, nativo di Vasto, in questa stagione sta correndo con la Suzuki, che aveva puntato su di lui per fare il definitivo salto di qualità. Ma il connubio tra Iannone e la Suzuki non si è rivelato efficace, sia per la scarsa competitività della moto che per i tanti errori commessi dal pilota italiano in pista durante il corso della stagione. Cosa riserverà il futuro ad Andrea Iannone? Riuscirà a diventare finalmente un top rider ed a giocarsi il titolo mondiale in MotoGP? Il contratto con la Suzuki scade alla fine del 2018, quindi il pilota italiano sarà ancora in sella alla GSX-RR nella prossima stagione, ma nonostante i buoni piazzamenti delle ultime gare,…
Approfondisci
La grande occasione sprecata dalla Ferrari

La grande occasione sprecata dalla Ferrari

Il 2017 sembrava l’anno buono per la Ferrari. Dopo le delusioni delle ultime stagioni, in cui la Rossa non era mai riuscita ad essere competitiva nei confronti della Mercedes, la Scuderia di Maranello era riuscita a cambiar rotta ed a mettere in pista una monoposto molto competitiva. Le due vittorie ottenute nella prima gara in Australia e nel terzo GP stagionale in Bahrein avevano fatto sognare tifosi della Ferrari ed avevano dato fiducia a tutto il Team, che era convinto di poter riportare a casa quel titolo mondiale piloti che manca dal lontano 2007 (in quell’occasione fu Raikkonen a trionfare al termine della stagione). Sebastian Vettel ha guidato la classifica iridata dal 1° fino al 12° GP stagionale, ma poi ha dovuto cedere il passo alla Mercedes di Lewis Hamilton…
Approfondisci